Attenzione Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. L'utilizzo di questo sito implica la tacita accettazione della nostra Informativa sui Cookie. CHIUDI
Cerca per produttore

Argilla bianca (Bentonite colloidale) caolino naturale

1.50
2 articoli
+
Aggiungi alla lista dei desideri
  • Pinterest

l’argilla viene usata soprattutto per le sue proprietà assorbenti, antisettiche, purificanti.

L’argilla bianca è formata in gran parte da alluminio e silicio (chimicamente è un silicato idrato di alluminio). Oltre a tantissimi usi cosmetici, l’argilla bianca è uno dei rimedi naturali principe contro i gonfiori intestinali. Così come l’argilla verde, l’argilla bianca può essere assunta per usi esterni o interni. Nel primo caso, serve soprattutto a creare maschere di bellezza, purificanti della pelle e rafforzanti per i capelli. Ma può aiutare anche a combattere la disidratazione e le screpolature. All’uso interno dell’argilla si ricorre in particolare come battericida, perché espelle le tossine, è un protettore gastrico, protegge le mucose e ha anche valenza antinfiammatoria. Ecco come prepararla.

Argilla per uso esterno

In dermocosmesi, le argille sono materiali largamente impiegati per preparare maschere ed impacchi dalle proprietà detossinanti, idratanti, lenitive, antinfiammatorie ed antiacneiche. Ricordiamo brevemente che le argille sono inerti per l'epidermide e, in base alle loro caratteristiche chimico-fisiche, sono in grado di interagire con la cute predisponendola a ricevere i principi attivi funzionali in esse incorporati.

L'argilla non è un farmaco perché, non attraversando le membrane cellulari, non può entrare nel circolo ematico: l'effetto simil-terapico esercitato dalle preparazioni cosmetiche a base di argilla è espressione dei vari eventi che si manifestano tra la superficie delle particelle di argilla e la zona di applicazion

PROPRIETÀ EMULSIONANTI E PSEUDO PLASTICHE: caratteristica cardinale dell'argilla che ne definisce il grado di spalmabilità e di malleabilità sulla pelle. Al tatto, le argille appaiono untuose e grasse. Dopo essere state stemperate in acqua, le particelle di argilla si gonfiano e rimangono in sospensione per lungo tempo. È proprio questa qualità - tipica dei colloidi - che rende le argille una materia prima largamente utilizzata in ambito cosmetico nella stabilizzazione dei sistemi emulsionanti.

Argilla per uso interno (si consiglia in questo caso di acquistare quella debatterizzata, purificata)

 
Anche la fitoterapia e la medicina popolare hanno saputo cogliere le eccellenti proprietà dell'argilla per migliorare il decorso di alcune patologie o trattare alcune affezioni simil-patologiche. 
Ad uso interno, l'argilla può essere utilizzata per le seguenti proprietà:
 
PROPRIETÀ CHELANTI: l'argilla viene da tempo utilizzata come supporto alla terapia detossinante contro le intossicazioni intestinali. Questa sostanza, infatti, gode di proprietà chelanti, tali da favorire l'allontanamento di tossine o sostanze potenzialmente pericolose per l'organismo attraverso un sistema di "sequestro" (chelazione).
 
PROPRIETÀ ADSORBENTI: l'argilla è in grado di assorbire buone quantità di liquidi e gas. A tale scopo, questa sostanza dalle innumerevoli proprietà può essere utilizzata anche per migliorare i sintomi di meteorismo (pancia gonfia), flatulenza, sindrome del colon irritabile ed altri disturbi che affliggono l'apparato gastrointestinale. Assunta per bocca sottoforma di compresse, l'argilla alleggerisce la tensione addominale abbinando alle proprietà chelanti un buon effetto antifermentativo ed astringente. A tale scopo, il caolino (argilla bianca) è particolarmente indicato poiché ricco di silice, alluminio ed altri sali minerali.

N.B. Queste indicazioni sono da intendersi come suggerimento per l'utilizzo del prodotto e non intendono sostituirsi alla diagnosi del medico, che si consiglia di consultare sempre, prima dell'assunzione di qualunque rimedio, soprattutto in presenza di patologie o disturbi contro i quali si stiano assumendo altri farmaci.

 

Ricetta per dentifricio in polvere:

1 cucchiaio di bicarbonato

6 cucchiai di argilla bianca

8 gocce di olio essenziale di menta

2 gocce di olio essenziale di tea tree (Melaleuca alternifolia)

10 gocce di olio essenziale di limone o Bergamotto

Produttore:
Brisighello
Nessuna denominazione INCI per questo prodotto