Attenzione Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. L'utilizzo di questo sito implica la tacita accettazione della nostra Informativa sui Cookie. CHIUDI
Cerca per produttore

Basilico foglie T.T. (Ocimum Basilicum L.)

3.70
7 articoli
+
Aggiungi alla lista dei desideri
  • Pinterest

Famiglia: Labiate

Nome botanico: Ocymum Basilicum L.

Descrizione: Pianta annuale,erbacea e talvolta arbustiva, fusto eretto, ramificato in alto, cresce a cespugli frondosi alti 40 - 50 cm.con foglie di colore verde brillante e piuttosto carnose.Il nome deriva dal greco “Basilikòs”, che significa “regale”, ad indicare che questa era già considerata nell’antichità come la “regina delle erbe”.

Principi attivi: Olio essenziale aromatico con estragolo, linalolo, canfora, eugenolo (contenuto molto variabile secondo la varietà e provenienza), tannino, flavonoidi, acido caffeico, esculoside, acido ascorbico, vitamina A.

Uso officinale: usato nella pratica erboristica per attenuare i crampi allo stomaco sotto forma di decotto. Se lasciato a macerare nel vino per qualche ora, risulta un ottimo tonico; l’olio essenziale di basilico alleggerisce la fatica mentale. Ha proprietà digestive, antispasmodiche, aromatiche, antinfiammatorie. Utile contro gonfiori disturbi di stomaco, nervosismo e insonnia. Stimola l'appetito, la digestione e il flusso biliare. Il suo gusto leggero e allo stesso tempo caratteristico favorisce la produzione di saliva, aiutando a digerire meglio gli alimenti.

Uso in cucina: risulta indispensabile nei piatti mediterranei. Si addice molto bene a pomodori, zucche, zucchini, Fagioli, funghi, insalate di riso; il suo aroma è abbastanza forte da competere con l’aglio, e insieme formano la classica salsa genovese “al pesto”. La foglia fresca ha un profumo dolce ottima per esaltare il sapore dei pomodori freschi e dell’olio d’oliva. La cottura ne esalta il gusto forte; largamente usato anche nella preparazione di conserve e liquori.Altra proprietà particolare del Basilico è quella di tenere lontane le mosche: per questo motivo si usa collocare i vasi di questa pianta sui davanzali delle finestre.

Erba alternativa: Maggiorana.

Erbe sinergiche: Anice stellato, Timo volgare.

Controindicazioni: gravidanza, allattamento e prima infanzia (periodi prolungati di somministrazione)

Preparazioni:

Alimentare: Pesto alla genovese: 20 g di Basilico, aglio, 35 g di parmigiano, 20 g di pecorino stagionato, 6 cucchiai di olio di oliva e.v., pinoli.

Decotto: versare 100 g di foglie fresche di basilico in 1/2 litro d'acqua bollente, lasciare riposare per 20 minuti, poi filtrare. Bere 1 tazza al giorno prima dei pasti.

Tintura Madre: Preparata dalla pianta intera fresca tit.alcol.65°, 40 gtt 3 volte al giorno;

Olio Essenziale: 5 gtt più volte al giorno.

Succo di foglie di basilico: Tagliare finemente le foglie di 3-4 mazzi di basilico. Spremerle con una garza.Raccogliere il succo ottenuto e assumere 1 cucchiaino 3 volte al giorno.

Tabacco da fiuto al basilico:  In caso di malattie delle vie respiratorie si può usare il basilico come tabacco da fiuto: tritare in un mortaio il basilico secco ed inspirarlo con il naso. Nelle foglie secche di basilico vi è una più alta concentrazione di olio essenziale, che ne aumenta perciò l'azione antibatterica e balsamica.

Quanto riportato, è tratto da materiale di libera consultazione sul Web. Il Laboratorio d’Erbe Sauro non è responsabile della diffusione di informazioni che si rivelassero non rispondenti a verità o dell’uso improprio dei prodotti menzionati. Pertanto, la letteratura di cui sopra è da intendersi come approfondimento culturale: non sostituisce la diagnosi del medico, che si consiglia di consultare sempre, prima dell'assunzione di qualunque rimedio, soprattutto in presenza di patologie o disturbi contro i quali si stiano assumendo altri farmaci.

Produttore:
Brisighello
Nessuna denominazione INCI per questo prodotto