Attenzione Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. L'utilizzo di questo sito implica la tacita accettazione della nostra Informativa sui Cookie. CHIUDI
Cerca per produttore

Borsa pastore - Capsella Bursa-pastoris - Moench

3,80
7 articoli
+
Aggiungi alla lista dei desideri
  • Pinterest

Famiglia: Crucifere

Nome botanico: Capsella Bursa-pastoris Moench.

Descrizione: È una pianta che cresce un po’ dovunque, in campagna, in città, sui ruderi, nei luoghi incolti o secchi. Di struttura erbacea, può misurare pochi centimetri o svilupparsi fino 30-40 centimetri, è caratterizzata da fiori bianchi, minuscoli che danno, poi, frutti triangolari, con la base, in alto, un po’ incavata. Fiorisce tutto l’anno. Si riconosce facilmente appunto per i suoi frutti caratteristici, schiacciati, triangolari, a forma di cuore o di borsa degli antichi pastori.

Parte utilizzata: pianta intera senza radice

Principi attivi: colina, acetilcolina, tiramina, acido protocatetico, inositolo, saponine triterpeniche, flavonoidi, diosmina e rutina, sali di potassio, tannino .

Erbe sinergiche: Equiseto, Lamio bianco, Potentilla

Tossicità: nessuna

Utile come vaso protettore, contratturante uterino.

Uitle in caso di: epistassi, emorragie, metrorragie, ipertensione arteriosa, fragilità capillare, emorroidi.

Controindicazioni: pur non essendo tossica, è bene controllarne l'uso prolungato per la presenza di sali di potassio. Inoltre, avendo proprietà anticoagulanti, è meglio sentire il parere medico prima dell’uso.

Interazioni o incompatibilità: mucillagini, sali di metalli pesanti.

Preparazioni: attenersi sempre ai dosaggi e alle preparazioni personalizzati del proprio medico

tisana: 3-5 gr per tazza di acqua bollente, in infusione per 15 minuti. Bere 2-4 tazze al giorno.

estratto fluido: 35 gtt al giorno.

tintura madre: preparata dalla pianta intera fresca tit.alcol.65°, 60 gtt 2-3 volte al giorno in abbondante acqua.

decotto: bollire una manciata di borsa pastore in tre tazze di acqua finché queste ultime siano ridotte a due, che si bevono distanziate di qualche ora l’una dall’altra. Il decotto è indicato nella cura delle febbri, della ematuria e nelle emorragie di stomaco. Il decotto può essere sempre sostituito da un ottimo vino di borsa pastore ottenuto mettendo a macero per otto giorni in un litro di generoso vino bianco due etti di pianta, possibilmente verde, finemente tagliata. Si filtra e si prende un cucchiaio di questo vino ogni ora.

Balsamo uso esterno: si prepara mettendo a macerare per dieci giorni, in un litro di grappa, una manciata di borsa pastore ed una manciata di alchemilla, lasciando il tutto ben esposto al sole. Quindi si filtra e si frizionano le articolazioni doloranti.

Curiosità: Nella medicina popolare si usa un cotone imbevuto di succo di Borsa-pastore per arrestare le epistassi. Pare che l´attività della droga aumenti con i processi di fermentazione e decomposizione delle proprie sostanze proteiche formando istamina - tiramina - isoamilamina e funghi.

Quanto riportato, è tratto da materiale di libera consultazione sul Web. Il Laboratorio d’Erbe Sauro non è responsabile della diffusione di informazioni che si rivelassero non rispondenti a verità o dell’uso improprio dei prodotti menzionati. Pertanto, la letteratura di cui sopra è da intendersi come approfondimento culturale: non sostituisce la diagnosi del medico, che si consiglia di consultare sempre, prima dell'assunzione di qualunque rimedio, soprattutto in presenza di patologie o disturbi contro i quali si stiano assumendo altri farmaci.

Produttore:
Brisighello
Nessuna denominazione INCI per questo prodotto