Attenzione Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. L'utilizzo di questo sito implica la tacita accettazione della nostra Informativa sui Cookie. CHIUDI
Cerca per produttore

Filtra prodotti Filtra prodotti

DIABETE

IL DIABETE SECONDO LA MEDICINA CONVENZIONALE

Il diabete è un disordine metabolico degenerativo che interessa il nesso principale tra ciò che mangiamo e lo sviluppo di energia necessaria al nostro corpo. La maggior parte degli alimenti che mangiamo è infatti trasformato durante la digestione in uno zucchero semplice denominato glucosio. Il glucosio è la fonte principale di energia per l'organismo.Dopo la digestione, il glucosio passa nella nostra circolazione sanguigna dove è a disposizione per i somatociti e da questi usato per produrre sviluppo ed energia. Affinché il glucosio entri nelle cellule, l'insulina deve essere presente (l'insulina è un ormone prodotto dal pancreas, una grande ghiandola dietro lo stomaco) quando mangiamo, un pancreas efficiente produce automaticamente la giusta quantità di insulina per portare il glucosio fino alle nostre cellule. Nei diabetici, tuttavia, il pancreas produce poca o nessuna insulina o i somatociti non rispondono all'insulina che è prodotta. Di conseguenza, il glucosio si accumula, trabocca nell'urina e viene espulso dal corpo. Quindi, l'organismo perde la fonte energetica principale.

Esistono tre tipi di diabete:

Tipo I - quando il pancreas produce poca insulina o non ne produce affatto. Circa il 10% per cento dei diabetici americani, principalmente i bambini e gli adulti giovani, hanno il diabete di tipo I.

Tipo II - quando il pancreas non produce abbastanza insulina o quando ne produce anche troppa ma l'organismo non usa efficacemente l'insulina prodotta. Il 90% dei diabetici hanno il diabete tipo II, compreso un numero in continuo aumento di bambini.

Tipo gestazionale - è uno stato diabetico provvisorio che si presenta durante la gravidanza. Interessa il 2 - 4% di tutte le gravidanze, e comporta il rischio potenziale di sviluppare il diabete sia per la madre che il bambino.

La terapia naturale della iperglicemia e del diabete contempla come prima cosa una serie di interventi diagnostici preliminari, che possono essere attuati insieme o singolarmente:

  • riconoscimento di una eventuale intolleranza alimentare (spesso un cibo mal tollerato può facilmente sbilanciare i meccanismi di compenso corporei;
  • diagnosi e correzione di una eventuale disbiosi intestinale (alterazione della flora batterica saprofitica del tenue);
  • individuazione dei fattori scatenanti o aggravanti la patologia (tossicità chimica e/o farmacologica, dieta incongrua, stile di vita, conflitti emozionali, ecc.).

Tutte queste indagini potranno essere praticate con particolari tests, quali Vegatest, EAV, test kinesiologico, ecc.

Sul fronte terapeutico possiamo avvalerci di molti approcci, di cui citiamo solo i più importanti:

  • Omeopatia: fondamentale per ristabilire il "terreno", ottimizzare le capacità di risposta dell'organismo, e drenare gli organi sovraccaricai dal metabolismo anomalo;
  • Oligoelementi: di grande aiuto la serie di minerali Zinco-Nichel-Cobalto, come pure il Cromo e il Manganese-Cobalto;
  • Vitamine: l'azione antiossidante di vitamine quali la C, la E , la H (biotina) e la A è indispensabile in ogni malattia cronica che comporti un eccesso di radicali liberi, vere molecole killer che distruggono la funzionalità enzimatica e cellulare.
  • Fitoterapia: valida per l'azione di drenaggio emuntoriale, ma anche per una certa attività specifica sul metabolismo degli zuccheri e sul sistema immunitario; ricordiamo gli antocianosidi del mirtillo, il melone amaro (Momordica caranthia), la Gymnema silvestre, la banaba (Lagerstroemia speciosa), Poterium spinosum, il baccello di fagiolo, l'Uncaria Tomentosa.

Dopo questo sommario escursus, aggiungiamo che la terapia va impostata caso per caso, che non esistono ricette e protocolli validi per tutti, e che anche le metodiche "naturali" devono sempre essere praticate da un medico (evitate quindi il fai-da-te, molto pericoloso in questo caso).

Se volete maggiori informazioni su questa patologia, si consiglia di leggere il libro, ricco di immagini utili,  di cui sono autrici Rosemary Walker e Jill Rodgers: si tratta di una guida pratica che spiega quanto è necessario conoscere per vivere bene nonostante la patologia. il titolo è: " Diabete - Le Risposte a Tutte le Vostre Domande"

Se inìvece volete approfondire il campo alimentare, vi consigliamo la lettura del testo di Doris Fritzsche e Erika Casparek  "La Cucina per Diabetici in 30 Minuti", che spiega un centinaio di ricette veloci e ricche di consigli pratici.

ulteriori approfondimenti qui

Il diabete secondo NUOVA MEDICINA scoperta dal Dott HAMER