Cerca per produttore

Estragone dragoncello - (Artemisia dracunculus L. - Asteracee)

8.50
7 articoli
+
Aggiungi alla lista dei desideri
  • Pinterest

Famiglia: Asteracee

Nome botanico: Artemisia dracunculus L.

Descrizione: Alta fino a un metro, ha fusti eretti e ramificati, con foglie lineari, lucenti e verde scuro. In estate appaiono mazzetti di piccoli fiori gialli, nelle regioni calde, e raramente in quelle fredde. Le foglie aromatiche schiacciate emanano un aroma piccante.

Parti usate: sommità fiorite.

Componenti:  oli essenziali, cumarine, flavonoidi, tannini

Proprietà e indicazioni:  aromatizzante, stomachico, diuretico, digestivo, tonico, aperitivo, carminativo. In infuso può alleviare l'insonnia e la costipazione. Il dragoncello è largamente impiegato nella medicina popolare. Nei decotti o come spezia stimola l'appetito e favorisce la produzione dei succhi gastrici; inoltre, incrementa l'attività epatica e renale favorendo cosi la deputazione dell'organismo.

Controindicazioni: gravidanza e allattamento.

Erbe sinergiche: Cajeput e Niaouli.

Uso in cucina: per il suo profumo delicato tra l’anice e il sedano, è adatto per insaporire piatti di pesce, frittate, formaggi frechi, salse e ripieni.

Preparazioni: per dosaggi e preparazioni personalizzate, consultare sempre il proprio medico

Aceto aromatico 100 gr di dragoncello in un litro di aceto. Usare dopo un mese.

Tisana contro i parassiti intestinali:versare 1 litro d'acqua bollente su 25 g di dragoncello, lasciare in infusione per 10 minuti e poi filtrare. Berne due  tazze mattino e sera.

Curiosità: Il suo nome latino, "dracunculus", sta per "piccolo drago, perché nel Medioevo veniva utilizzato contro i morsi di serpenti velenosi: invece, uno dei suoi nomi comuni, "estragone", non e' altro che l'italianizzazione del termine francese "estragon".

Quanto riportato, è tratto da materiale di libera consultazione sul Web. Il Laboratorio d’Erbe Sauro non è responsabile della diffusione di informazioni che si rivelassero non rispondenti a verità o dell’uso improprio dei prodotti menzionati. Pertanto, la letteratura di cui sopra è da intendersi come approfondimento culturale: non sostituisce la diagnosi del medico, che si consiglia di consultare sempre, prima dell'assunzione di qualunque rimedio, soprattutto in presenza di patologie o disturbi contro i quali si stiano assumendo altri farm

Produttore:
Brisighello
Nessuna denominazione INCI per questo prodotto