Attenzione Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. L'utilizzo di questo sito implica la tacita accettazione della nostra Informativa sui Cookie. CHIUDI
Cerca per produttore

Eleuterococco radice T.T. (Eleutherococcus senticosus Maxim.) Araliacee

6.00
8 articoli
+
Aggiungi alla lista dei desideri
  • Pinterest

Famiglia: Araliacee

Nome botanico: Eleutherococcus senticosus Maxim.

Descrizione: noto anche come ginseng siberiano, è un arbusto originario della Siberia e della Mongolia. Cresce selvatico nelle zone freddo-temperate, è un arbusto alto due-tre metri, spinoso e dalle foglie palmate. I suoi fiori sono piccoli e riuniti in ombrelle.

Parti usate: radici

Componenti: contiene eleuterosidi, cumarine, lignani, acido caffeico, polisaccaridi, zuccheri semplici, vitamine, caroteni, pectina, cera, lipidi, etc. La concentrazione dei principi attivi è massima nelle radici, specie nei mesi di Maggio e Ottobre.

Proprietà: è una pianta diffusamente somministrata anche agli anziani per ritardare gli effetti dell'invecchiamento. Le sono riconosciute proprietà toniche rivitalizzanti: ha un’azione cosiddetta adattogena, cioè capace di fornire all’organismo una migliorata resistenza nei confronti di svariati fattori di stress, sia in persone sane sia in pazienti malati. Il suo uso provoca un aumento di dimensioni e di peso delle ghiandole surrenali, il che indica un'aumentata produzione di ormoni surrenalici. Le viene riconosciuta anche un’azione immunostimolante: migliora il sistema immunitario in modo aspecifico, con stimolazione dei processi di fagocitosi da parte dei globuli bianchi, cioè della loro capacità di inglobare e distruggere germi, virus, funghi e altri corpi estranei sia in vitro sia in vivo. Questa pianta può dunque essere utile per favorire l'aumento dell'appetito e del benessere generale

Indicazioni: deperimento organico, calo dell’appetito, scadimento delle performance psico-fisiche, diminuzione delle difese immunitarie.

Controindicazioni: non è consigliabile l'uso in gravidanza e durante l’allattamento. Una cura con la radice di eleuterococcodeve avere una durata di almeno 4-5 settimane con almeno una pausa di 1-2 settimane,  ma non utilizzare la pianta in caso di ipertensione o dopo un infarto

Erbe sinergiche: Assenzio Romano, Astragalo, Avena, Dioscorea, Echinacea, Panax Ginseng, Ligustro, Rosmarino, Uncaria, Zenzero.

Effetti collaterali:  Può causare insonnia, irritabilità, tachicardia, eccitazione, ma in genere solo per dosaggi elevati , somministrati per lunghi periodi di tempo

Preparazioni:(per dosaggi e preparazioni personalizzate, consultare sempre il proprio medico di fiducia)

Tintura madre: trenta gocce per tre volte al giorno;

Preparato ricostituente: 100gr. di succo di mela concentrato, 10gr. di pappa reale e 10gr. di tintura madre di eleuterococco. Assumere per venti giorni due cucchiai al mattino dello sciroppo così ottenuto.

Lozione per i capelli: far bollire per cinque o sei minuti due cucchiai di radice tritata in mezza tazza d'acqua, infonderla per venticinque minuti e filtrarla.Dopo aver lavato i capelli, procedere, con un batuffolo di cotone, all'applicazione della lozione sul cuoio capelluto e su tutta la lunghezza del capello. Asciugare senza risciacquare. L’Eleuterococco, contenendo zolfo, rame, magnesio e manganese, fortifica i capelli.

Curiosità: gli effetti benefici di questa radice sono stati scoperti dai Lapponi in Finlandia ed in Russia. Essi osservarono che le renne che se ne cibavano in autunno, superavano l’inverno meglio degli animali che non ne mangiavano. Nella medicina cinese l'eleuterococco (o wuchapi) veniva menzionato in tutti i principali testi antichi di erboristeria. Li Shi Shen (1518-1593), nel volume Ben Cao Gang Mu (Trattato sulle erbe,1569), considerò come wuchapi un rimedio formidabile per aumentare la resistenza dell’organismo alla fatica e alle malattie. In più, la pianta era priva di effetti tossici, anche dopo un uso prolungato, o dopo l'assunzione di alte dosi. E’ stato utilizzato da squadre che hanno gareggiato alle Olimpiadi e dagli astronauti russi, nei lunghi periodi di permanenza nello spazio.

Quanto riportato, è tratto da materiale di libera consultazione sul Web. Il Laboratorio d’Erbe Sauro non è responsabile della diffusione di informazioni che si rivelassero non rispondenti a verità o dell’uso improprio dei prodotti menzionati. Pertanto, la letteratura di cui sopra è da intendersi come approfondimento culturale: non sostituisce la diagnosi del medico, che si consiglia di consultare sempre, prima dell'assunzione di qualunque rimedio, soprattutto in presenza di patologie o disturbi contro i quali si stiano assumendo altri farmaci.

 

Produttore:
Brisighello
Nessuna denominazione INCI per questo prodotto