Attenzione Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. L'utilizzo di questo sito implica la tacita accettazione della nostra Informativa sui Cookie. CHIUDI
Cerca per produttore

Erisimo –sommità T.T. (Sysimbrium officinalis L.) - pianta dei cantanti - – Crucifere

4,50
8 articoli
+
Aggiungi alla lista dei desideri
  • Pinterest

Famiglia: Crucifere

Nome botanico: Erysimum officinale L..

Parti usate: porzione aerea della pianta e semi.

Descrizione: Pianta annuale o biennale, alta da 30 a 60 cm. con fusto ramificato. I fiori sono di colore giallino, di dimensioni molto modeste, raccolti in grappoli, i frutti sono silique. È comune nei terreni incolti e vicino ai centri abitati in tutta Europa ed è diffusa anche nel continente americano.

Componenti: tannini, essenza sulforata, mucillagine, glucosidi, olio essenziale.

Proprietà: L'Erisimo deve la sua fama alla proprietà specifica di alleviare le infiammazioni della gola sopravvenute in seguito a sforzo vocale Risolve la raucedine e l'afonia. e in genere le irritazioni delle prime vie aeree dovute a tosse, influenza e raffreddore. E’ inoltre indicato per lenire le gole infiammate dei fumatori. Le attuali conoscenze tendono ad attribuirne l'azione antiinfiammatoria alla presenza di composti solforati del tipo di quelli del Rafano e del Crescione. Ricercatori moderni gli hanno attribuito anche proprietà antispastiche delle vie biliari.

Indicazioni: ha funzioni astringenti, antiinfiammatorie, emollienti, antispastiche.

Uso in cucina: le foglie insaporiscono insalate, minestre, salse e frittate.

Erbe sinergiche: Liquirizia e Fumaria.

Preparazioni: Per dosaggi e preparazioni personalizzate, consultare sempre il proprio medico

Contro infiammazioni della gola, tossi e raffreddori

Infuso: quattro grammi in 100 ml di acqua. Addolcire molto, eventualmente con miele. Bere una tazza, a cucchiai, nelle 24 ore.

Tintura:  venti grammi in 100 ml di alcool. Dopo una macerazione di almeno otto giorni, bere due o tre cucchiaini al dì.

Tintura vinosa: un grammo della pianta, (parti aeree), in 100 ml di vino. Dopo una macerazione di almeno otto giorni, berne due o tre bicchierini al dì.

Contro la gola irritata:  preparare un infuso con sei grammi di pianta (parti aeree), in 100 ml di acqua e fare gargarismi più volte al giorno.

Decotto di semi contro la tosse e le infiammazioni della gola: due grammi di semi in 100 ml di acqua, far bollire dieci minuti. Bere due o tre tazzine al giorno del preparato, da prendere a cucchiai.

Curiosità: Il nome Erisimo deriva dal Greco: “eruo” = “io salvo” e “oimos” = ”il canto”. Infatti, per la prima volta in Francia, questa pianta venne chiamata la “erba dei cantanti”, perché almeno fino al periodo di Luigi XIV, era considerata un rimedio infallibile contro la perdita di voce. Racine, nel suo epistolario a Boileau, gli raccomanda di provare lo sciroppo di Erisimo per curarsi della ipofonia. Un’infusione forte della pianta intera era usata in medicina popolare per disordini del tratto urinario, per tosse, bronchite cronica e infiammazioni della cistifellea.

Estratto di erisimo disponibile QUI

Erisimo in compresse QUI

Quanto riportato, è tratto da materiale di libera consultazione sul Web. Il Laboratorio d’Erbe Sauro non è responsabile della diffusione di informazioni che si rivelassero non rispondenti a verità o dell’uso improprio dei prodotti menzionati. Pertanto, la letteratura di cui sopra è da intendersi come approfondimento culturale: non sostituisce la diagnosi del medico, che si consiglia di consultare sempre, prima dell'assunzione di qualunque rimedio, soprattutto in presenza di patologie o disturbi contro i quali si stiano assumendo altri farmaci.

Produttore:
Brisighello
Nessuna denominazione INCI per questo prodotto