Attenzione Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. L'utilizzo di questo sito implica la tacita accettazione della nostra Informativa sui Cookie. CHIUDI
Cerca per produttore

Eucalipto bacche - frutti interi - (Eucaliptus globulus Labill. - Myrtacee)

5,00
1 articoli
+
Aggiungi alla lista dei desideri
  • Pinterest

Famiglia: Myrtacee

Nome botanico: Eucaliptus globulus Mill.

Descrizione: albero sempreverde e molto alto originario dell’Australia e della Tasmania. E’ coltivato in molte regioni del Mediterraneo, utilizzato anche come pianta ornamentale, grazie alla capacità di tenere lontani molti insetti. Alto fino a quaranta metri, ha tronco è eretto e la crescita veloce. I frutti sono capsule legnose contenenti i semi. Produce dei fiori di un colore bianco rosaceo. Le foglie sono strette e lunghe, il tutto concorre ad aromatizzare l'aria tutta intorno. Esistono oltre 600 specie, la più diffusa, anche in Italia, é l'Eucaliptus Globulus, noto anche per le proprietà aromatiche, utilizzato da tempo e dal quale si ottiene un ottimo olio essenziale.

Parti utilizzate: foglie e gemme.

Componenti: Cineolo, pinene, limonene, cimene, fellandrene, terpoinene, aromadendrene.

Proprietà: secretomotoria, espettorante, blandamente spasmolitica, anticatarrale, battericida. Ha un forte potere antisettico ed è per questo che contrasta i microbi che attaccano gola, bronchi e polmoni.

Indicazioni: ustioni, vescicole, malattie esantematiche, (uso esterno antipruriginoso), aftosi, alitosi, punture di insetti, infezioni cutanee, artrite, mialgie, contusioni, deficit circolatori venosi, influenza, affezioni respiratorie da raffreddamento, cefalea congestizia, astenia generale.

Uso in cucina: molto noto il miele ottenuto su fioritura di eucalipto: cristallizzato fine, compatto, di colore da ambra chiaro ad ambra con tonalità grigio-verdastre; il sapore è forte, intenso, aromatico e persistente; sul palato è ad effetto "caramella mou".

Controindicazioni: infiammazioni del tratto gastrointestinale e biliare, gravi epatopatie. Cautela nell’uso per bambini molto piccoli, per via dell’alto contenuto di cineolo. In soggetti sensibili potrebbe causare reazioni allergiche.

Interazioni: L'olio essenziale accelera il metabolismo di sostanze esogene. Può succedere un indebolimento dell’effetto di alcuni farmaci.

Piante sinergiche: Cedro, Lavanda, Limone, Maggiorana, Pino, Rosmarino, Timo, Castagno, Viola mammola.

Preparazioni con olio essenziale: - consultare sempre il proprio medico per dosaggi e praparazioni personalizzate

Olio anticatarro: si massaggia il petto utilizzando una miscela di due gocce di olio essenziale di eucalipto in un cucchiaio di olio di sesamo.

Olio antisettico: contro le cistiti: aggiungere due o tre gocce di olio essenziale nell'acqua utilizzata per il lavaggio.

Preparazioni ad uso interno:

Tisana anticatarro: versare in una tazza di acqua bollente un cucchiaino di foglie spezzettate di eucalipto e lasciare in infusione per dieci minuti (con tazza coperta). Bere tre tazze al giorno.

Inalazioni contro la bronchite: preparare un infuso forte e lasciarlo raffreddare in una ciotola, coprendo con un telo. Mettere un panno sulla testa e respirarne i vapori per circa dieci minuti al giorno.

Tisana anticistite: versare in una tazza di acqua bollente un cucchiaio di foglie spezzettate di eucalipto e infondere per quindici minuti coperto. Bere tre grandi tazze di tisana al giorno.

Curiosità: prima di sbocciare, i suoi fiori sono raccolti in capsule: da qui il suo nome, Eucalipto, che significa, con etimologia greca, "so nascondermi". Il legno dell'albero è molto resistente e nell'Ottocento veniva utilizzato per la costruzione di alcune parti delle baleniere della Tasmania. Nel XIX° secolo è stato utilizzato per la bonifica di zone umide (es. in Campania o nelle zone vicino a Roma) poichè le sue radici assorbono notevoli quantità di acqua.

Quanto riportato, è tratto da materiale di libera consultazione sul Web. Il Laboratorio d’Erbe Sauro non è responsabile della diffusione di informazioni che si rivelassero non rispondenti a verità o dell’uso improprio dei prodotti menzionati. Pertanto, la letteratura di cui sopra è da intendersi come approfondimento culturale: non sostituisce la diagnosi del medico, che si consiglia di consultare sempre, prima dell'assunzione di qualunque rimedio, soprattutto in presenza di patologie o disturbi contro i quali si stiano assumendo altri farmaci.

Produttore:
Brisighello
Nessuna denominazione INCI per questo prodotto