Attenzione Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. L'utilizzo di questo sito implica la tacita accettazione della nostra Informativa sui Cookie. CHIUDI
Cerca per produttore

Girasole semi e fiori T.T. (Helianthus annus L.)

3,00
3 articoli
+
Aggiungi alla lista dei desideri
  • Pinterest

l girasole è una pianta erbacea annuale o perenne appartenente alla famiglia delle Asteraceae.Il suo nome botanico è Helianthus annuus. Viene chiamato girasole proprio per la capacità del capolino di posizionarsi nella stessa direzione del sole. Pianta originaria del Perù. Questa pianta è normalmente diffusa nel Sud e nel Nord America. Attualmente si trova anche in alcune zone alpine di Italia e Francia, ad altitudini di circa 1500 metri. Viene anche coltivata in vaso a scopo ornamentale. Predilige climi temperati o caldi e non necessita di irrigazioni eccessive, anche se il terreno deve essere ben nutrito. L’esposizione della pianta che fiorisce in estate, da agosto a ottobre, deve essere soleggiata. 

Il girasole produce dei semi da cui si ricava l’olio. Il seme oleoso del girasole è stato anche oggetto di studi che ne hanno evidenziato le proprietà benefiche. Questa parte della pianta, infatti, contiene acido alfa-tocoferolo, ovvero vitamina E in quantità superiori ad altri semi vegetali e frutta secca. La vitamina E è un potente antiossidante, combatte i radicali liberi rallentando l’invecchiamento e protegge dalle malattie cardiovascolari. I semi di girasole contengono anche la rarissima vitamina B12 e la vitamina B1, ma anche tanta vitamina A. Presenti anche carboidrati, fibre, proteine, acido folico e sali minerali come il magnesio. 

I semi di girasole non servono solo per estrarre l’olio, ma anche per essere mangiati. Sono, infatti, commestibili e si possono consumare al pari di qualsiasi frutta secca, come noci e mandorle. I semi di girasole si possono mangiare tostati, insieme a insalate oppure miscelati a impasti per preparare pane o altri prodotti da forno. Si possono consumare anche crudi, magari in una minestra di cereali a colazione per ottenere una sferzata di energia nel caso si dovesse svolgere un’intensa attività fisica. La dose consigliata di semi di girasole è di due cucchiai al giorno, per via dell’elevato apporto calorico ( più di 500 calorie per 100 grammi).

Anche l’estratto di petali di girasole trova un forte impiego nella cosmesi. Miscelato a estratti di altre piante, come il melograno, serve per produrre creme contorni occhi da usare per combattere le rughe e creme rassodanti per combattere l’invecchiamento della pelle.


Quanto riportato, è tratto da materiale di libera consultazione sul Web. Il Laboratorio d’Erbe Sauro non è responsabile della diffusione di informazioni che si rivelassero non rispondenti a verità o dell’uso improprio dei prodotti menzionati. Pertanto, la letteratura di cui sopra è da intendersi come approfondimento culturale: non sostituisce la diagnosi del medico, che si consiglia di consultare sempre, prima dell'assunzione di qualunque rimedio, soprattutto in presenza di patologie o disturbi contro i quali si stiano assumendo altri farmaci.

 



Nessuna denominazione INCI per questo prodotto