Attenzione Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. L'utilizzo di questo sito implica la tacita accettazione della nostra Informativa sui Cookie. CHIUDI
Cerca per produttore

Guaranà semi torrefatti T.T.- (Paullinia cupana) Kunth. - Papindacee

7,50
2 articoli
+
Aggiungi alla lista dei desideri
  • Pinterest

Famiglia: Papindacee.

Nome botanico: Paullinia cupana Kunth.

Descrizione: Il Guaraná è una pianta rampicante, sempreverde della foresta pluviale Amazzonica. Allo stato spontaneo può raggiungere anche i tredici metri d‘altezza; può appoggiarsi agli alberi della foresta, o restare eretta senza sostegno. Quando viene coltivata per sfruttamento industriale, è tenuta sotto forma di arbusto, per facilitare la raccolta dei suoi semi. Il seme, in cui si trovano i principi attivi, viene estratto dal frutto maturo essiccato al sole, quindi torrefatto, triturato e inumidito sino a produrre una pasta di colore rosso bruno, essiccata dopo fumigazione. E’ da lungo tempo impiegato nella preparazione di bevande tradizionali e popolari stimolanti e dissetanti,.Preparati a base di semi di Guaranà vengono oggi spesso raccomandati per aumentare la resistenza fisica, ridurre la fatica mentale e aumentare la concentrazione.

Componenti principali: Caffeina (2.5 - 7.0%), alcaloidi, teofilina, teobromina, tannini, saponine.

Impieghi:  utilizzato per ridurre l’appetito, stimolare il sistema nervoso, aumentare la resistenza alla fatica, la concentrazione e la performance sessuale.

Proprietà: Le proprietà del guaraná sono dovute principalmente al notevole contenuto in caffeina. La caffeina stimola il sistema nervoso centrale, il cuore, la muscolatura scheletrica, la diuresi, aumenta la pressione sanguigna, riduce l’aggregazione piastrinica e quindi la coagulazione del sangue, e induce iperglicemia. Il guaranà contiene guaranina, che è chimicamente identica alla caffeina. Per questi motivi ha proprietà toniche, stimolanti, energizzanti a livello muscolare; antiamnesiche, diuretiche, dimagranti, cardiotoniche e antiossidanti. E' anche utile in caso di artrite, diarrea, cefalea.

Indicazioni: due studi dell’Università di Northumbria, in Inghilterra, hanno dimostrato la capacità del Guaranà di migliorare il tono dell’umore, e le capacità cognitive, in particolare la memoria operativa, e di ridurre la sensazione di fatica in periodi di concentrazione mentale prolungata. Esistono anche alcuni dati della stessa Università che suggeriscono che gli effetti del guarana non siano solo dovuti alla caffeina, ma anche ad altri componenti presenti nell’estratto

Controindicazioni: effetti secondari comuni sono aumento della diuresi e insonnia. L’abuso del suo utilizzo può generare ansia, cefalea, nausea, tachicardia, tremore, vomito. I preparati a base di guaranà vanno sempre assunti a stomaco pieno, a causa della loro azione irritante sulle mucose gastrointestinali. Per questo motivo stati patologici come coliti o gastriti impongono una riduzione delle dosi di assunzione.

Interazioni:Dato il suo contenuto in caffeina, il guaranà può alterare l’efficacia di alcuni farmaci, come sedativi, anticoagulanti, contraccettivi orali.

ATTENZIONE: Il suo consumo è tassativamente vietato a bambini e diabetici: ai primi per le sue forti proprietà stimolanti, ai secondi per il quantitativo di glucosio da esso rilasciato.

Curiosità: È stata pianta sacra per molte tribù di Indios, considerata l'"elisir di lunga vita". . A causa del suo «strano» frutto, a nacque la leggenda di Cereaporanga, una fanciulla protetta dalla dea della bellezza e della vita. Un giorno incontrò un guerriero e si innamorò di lui. Ma apparteneva ad una tribù nemica, così i due giovani decisero di fuggire insieme. Durante il viaggio Cereaporanga incontrò un'anaconda ferita e si fermò per curarla, ignorando che il suo gesto le sarebbe stato fatale, perché a causa di questa «sosta», i guerrieri della sua tribù, corsi al suo inseguimento, stavano per raggiungerla. Certa che il suo uomo sarebbe stato catturato e ucciso, stabilì un patto col serpente:  gli chiese di stringerli, con tutta la sua forza, nel loro ultimo abbraccio. Gli Indios, si disperano per la morte della loro protetta. Chiesero aiuto alla dea della bellezza e della vita affinché almeno lo spirito della donna non li abbandonasse; così la dea, commossa dal gesto di Cereaporanga, fece nascere la pianta del Guaranà, i cui frutti sembrano, all’aprirsi, due splendidi occhi neri; proprio come quelli della fanciulla.

Quanto riportato, è tratto da materiale di libera consultazione sul Web. Il Laboratorio d’Erbe Sauro non è responsabile della diffusione di informazioni che si rivelassero non rispondenti a verità o dell’uso improprio dei prodotti menzionati. Pertanto, la letteratura di cui sopra è da intendersi come approfondimento culturale: non sostituisce la diagnosi del medico, che si consiglia di consultare sempre, prima dell'assunzione di qualunque rimedio, soprattutto in presenza di patologie o disturbi contro i quali si stiano assumendo altri farmaci.

Produttore:
Minardi e figli S.r.l.
Nessuna denominazione INCI per questo prodotto