Attenzione Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. L'utilizzo di questo sito implica la tacita accettazione della nostra Informativa sui Cookie. CHIUDI
Cerca per produttore

Levistico radice T.T. (Levisticum officinale)

4,80
4 articoli
+
Aggiungi alla lista dei desideri
  • Pinterest
Nome botanico: Levisticum officinale
Famiglia: Apiaceae
 
Nome della pianta. Appartiene alla stessa famiglia del prezzemolo, è chiamata anche sedano di monte, rovistico, prezzemolo dell’amore. Il nome Levisticum deriva dal latino levare, probabilmente poiché si riteneva che potesse togliere tutti i mali.

Caratteristiche della pianta. E’ una pianta erbacea perenne che cresce fino a 2 metri. Ha un lungo fusto a stelo, tondo, cavo, che si ramifica verso la cima e presenta sfumature rossastre. Le foglie grandi, incise e dentate nella parte superiore, quando sono giovani sono molto simili a quelle del sedano. I fiori hanno 5 petali piccoli, di colore giallo verde, con calice ridotto, sono riuniti in infiorescenze a ombrella composta da 12-20 raggi. Fioriscono da metà alla fine dell’estate. I frutti sono diacheni oblunghi. Le radici della pianta sono estratte, nel mese di ottobre del secono o terzo anno di vita della pianta, lavate tagliate a fettine, essiccate.
 
Sapore. All’inizio insipido-dolciastro poi amarognolo, ricorda il dado da brodo.
 
Uso culinario. I semi possono essere usati al posto di quelli di sedano nei sottaceti, possono essere sparsi sull’insalata o sulle patate a fette. Si  aggiungono al riso o alla pasta di pane per preparare focaccine, biscotti salati da accompagnare con formaggio.
Sono usati in confetteria e come aromatizzanti per alcuni liquori.
Le foglie fresche o sbianchite in acqua bollente sono usate nelle insalate.
Foglie e gambi tritati sono usati per insaporire minestre, stufati, bolliti,  brasati, con le patate, i legumi, frittate. La radice si grattugia cruda o è ridotta in polvere ed utilizzata come condimento. La radice essiccata e tritata, con un processo di distillazione a vapore, viene trsformata in un olio detto “olio di levistico”.
 
Consigli per l’uso. Aroma molto forte che copre  tutti i sapori, usare con molta cautela! Può essere usato come sostituto del sedano. Tenere al chiuso e al fresco.

Proprietà benefiche di foglie e radice: diuretiche, antiedemiche, antireumatiche, deodoranti, antisettiche, carminative, toniche e digestive.

Altri usi. Aggiungendo all’acqua della vasca un pugno di foglie, semi e fiori si favorisce la  detersione della pelle che rimane anche profuma
 
 
Quanto riportato, è tratto da materiale di libera consultazione sul Web. Il Laboratorio d’Erbe Sauro non è responsabile della diffusione di informazioni che si rivelassero non rispondenti a verità o dell’uso improprio dei prodotti menzionati. Pertanto, la letteratura di cui sopra è da intendersi come approfondimento culturale: non sostituisce la diagnosi del medico, che si consiglia di consultare sempre, prima dell'assunzione di qualunque rimedio, soprattutto in presenza di patologie o disturbi contro i quali si stiano assumendo altri farmaci.
Nessuna denominazione INCI per questo prodotto