Attenzione Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. L'utilizzo di questo sito implica la tacita accettazione della nostra Informativa sui Cookie. CHIUDI
Cerca per produttore

Lichene islandico - Cetraria islandica

7,50
Punti: 375 punti
8 articoli
+
Aggiungi alla lista dei desideri
  • Pinterest

Il lichene islandico idrata tutto l’apparato respiratorio, rendendo la tosse meno fastidiosa e aiutando ad eliminare il catarro accumulato

Tipico della tundra e delle zone ventose del nord Europa il lichene islandico è un toccasana contro la tosse grassa. La caratteristica principale della tosse grassa è di produrre suoni cupi e di petto, con tono cavernoso. Di solito è provocata da infezioni virali, che causando l’ostruzione delle vie respiratorie, provoca un’anomala produzione di muco e catarro.

Il lichene islandico è lenitivo, idratante dell’intero apparato respiratorio, favorisce l’eliminazione del catarro e dunque rende meno violenti gli attacchi di tosse.

La ricetta dell’infuso

Il lichene islandico va assunto sotto forma di infuso. Si prepara con una miscela composta da due terzi di lichene islandico e un terzo di stevia in foglie, che copre il sapore forte del lichene, oltre ad avere un’azione emolliente. Tutti gli ingredienti si trovano in erboristeria e nelle farmacie dotate di reparto erboristico.

Si mette un cucchiaino raso di questa miscela in 200 ml d‘acqua. Si porta ad ebollizione, si spegne e si lascia in infusione per un minuto. Si filtra e si beve caldo, dolcificato con miele di eucalipto. Si può prendere sino a 4 volte il giorno, lontano dai pasti, finche il disturbo non è passato. In caso di problemi virali, è importante prenderne almeno due tazze il giorno anche nei tre giorni dopo la fine dei disturbi.

Quanto riportato, è tratto da materiale di libera consultazione sul Web. Il Laboratorio d’Erbe Sauro non è responsabile della diffusione di informazioni che si rivelassero non rispondenti a verità o dell’uso improprio dei prodotti menzionati. Pertanto, la letteratura di cui sopra è da intendersi come approfondimento culturale: non sostituisce la diagnosi del medico, che si consiglia di consultare sempre, prima dell'assunzione di qualunque rimedio, soprattutto in presenza di patologie o disturbi contro i quali si stiano assumendo altri farmaci.

Nessuna denominazione INCI per questo prodotto