Attenzione Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. L'utilizzo di questo sito implica la tacita accettazione della nostra Informativa sui Cookie. CHIUDI
Cerca per produttore

Ylang-Ylang (Cananga Odorata - Annonacee) - Olio essenziale

7,50
2 articoli
+
Aggiungi alla lista dei desideri
  • Pinterest

Famiglia: Annonacee

Nome botanico: Cananga Odorata

Costituenti principali: Acetato di benzil, metil-paracresolo, germacrene, benzoato di metile e benzile, farnesene, cariofillene, acetato di geranile.

Parti impiegate: i fiori.

Armonizzazioni con altri oli essenziali: Bergamotto, Gelsomino, Neroli, Rosa damascena, Salvia, Sandalo (legno), Arancio dolce.

Predominanza: femminile, Yin.

Nota: La suadenza di questa articolata essenza colpisce alla base del nostro corpo.

Pianeta governatore: gli effetti cosmetici dell’Ylang-Ylang, la sua capacità di donare lucentezza ai capelli ma soprattutto la sua componente erotica suggeriscono che il pianeta che ne determina la vita sia Venere.

Chakra di riferimento: il ventre, la parte del corpo che ricorda quest’aroma, ne è anche la maggiormente influenzata. Quindi, questa essenza si adatta al 2° Chakra.

Capacità di stimolo emozionale:  lo Ylang-Ylang vanta proprietà di sicuro interesse. Il suo aroma dolce scioglie tensioni sia fisiche che emotive, creando atmosfere dove il contatto e la comunicazione regnano sovrani. Il suo aroma lo rende indicato per individui con carenza di affettività .

Altri usi: in fitoterapia, si considera utile nei casi di: depressione, insonnia, tensione nervosa, ipertensione, palpitazioni, tachicardia. E’ soprattutto usato in campo profumiero, sia per la sua nota caratteristica che per la sua elevata capacità fissativa. La qualità “extra” si impiega per elaborare profumi e eau de toilette importanti, (è l’albero dai cui fiori è nato il profumo Chanel N.5), le qualità più commerciali si utilizzano in cosmesi e nella preparazione di saponi. Si usa anche nella preparazione di elisir, dentifrici, in miscela con altre essenze, per bevande e dolci ad aroma fruttato.

Preparazioni: per dosaggi e preparazioni personalizzate, consultare sempre il proprio medico

Olio contro la secchezza della pelle: aggiungere all'olio per il viso tre gocce di l'essenza di Yang-Ylang per un'azione idratante e antinfiammatoria. Eseguire massaggi delicati con movimenti circolari.

Semicupio contro i dolori mestruali: mettere nell’acqua della vasca cinque gocce di essenza di Ylang-Ylang e un cucchiaio di Erba Moscatella. I principi attivi contenuti nelle sostanze svolgono un'azione rilassante sulla muscolatura dell'addome e favoriscono il flusso mestruale. Dopo il bagno riposare coperti.

Contro l’ipertensione lieve: l'olio di Ylang-Ylang aiuta ad abbassare la frequenza cardiaca. Fare sciogliere in bocca un cucchiaino di miele con una goccia di essenza.

Olio lenitivo contro le scottature solari: aiuta a ricostruire i tessuti cutanei e agisce come calmante. Versare tre gocce di essenza di Ylang-Ylang e un cucchiaino di aceto di mele in un litro d'acqua calda. Quindi immergere un asciugamano e porlo sulla zona colpita. Rinnovare spesso l'impacco.

Precauzioni e controindicazioni: non è tossico, non irrita, ma l'intensità della sua fragranza può indurre nausea o cefalea; da usare con cautela

Curiosità: Il nome Ylang-Ylang è di origine "tagalog", (una delle lingue principali della Repubblica delle Filippine), e potrebbe derivare dalla parola "ilang", che significa “regione selvaggia”, o da "ilang-ilan", ossia “non comune”, riferibile all'aroma molto particolare, oppure “fiore dei fiori”, a ribadire la sua considerazione. Nelle zone di appartenenza il suo uso si è da sempre caricato di valenze legate alla sfera emotiva. In Indonesia è tradizione spargerne i petali sul letto  per la prima notte di nozze. Sono inoltre riconosciute le sue proprietà benefiche per la pelle e per i capelli. Le ragazze delle Molucche usano preparare un balsamo fatto con i petali di Ylang-Ylang macerati al sole in olio di cocco e se ne cospargono i capelli. In Europa questo preparato è arrivato a noi tramite gli imperi coloniali, sotto forma di “Olio di Macassar”, come curativo, lucidante e stimolante della crescita dei capelli.

Quanto riportato, è tratto da materiale di libera consultazione sul Web. Il Laboratorio d’Erbe Sauro non è responsabile della diffusione di informazioni che si rivelassero non rispondenti a verità o dell’uso improprio dei prodotti menzionati. Pertanto, la letteratura di cui sopra è da intendersi come approfondimento culturale: non sostituisce la diagnosi del medico, che si consiglia di consultare sempre, prima dell'assunzione di qualunque rimedio, soprattutto in presenza di patologie o disturbi contro i quali si stiano assumendo altri farmaci.

Nessuna denominazione INCI per questo prodotto