Attenzione Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. L'utilizzo di questo sito implica la tacita accettazione della nostra Informativa sui Cookie. CHIUDI
Cerca per produttore

Origano (Origanum vulgare - Labiate) - olio essenziale

9,00
4 articoli
+
Aggiungi alla lista dei desideri
  • Pinterest

 

Famiglia: Labiate

Nome botanico: Origanum vulgare

Costituenti principali: Carvacrolo isomero del timolo -, alfa e gamma-terpinene, timene, mircene, cariofillene, alfa-pinene 1,8-cineolo, timolo.

Parti impiegate: la pianta fiorita.

Predominanza: collocandosi insieme alla cannella a pieno titolo tra le più calde piante esistenti, esprime al meglio la sua predominanza Yang.

Nota: La sua nota calda di cuore si percepisce nel petto.

Pianeta governatore: buon febbrifugo e custode della nostra logica razionale a svantaggio degli eccessi emotivi, l’origano risulta dominato da Saturno.

Chakra di riferimento: nonostante la sua azione generica e diffusa, è possibile attribuire a questo olio essenziale la predilezione per il 3° Chakra.

Capacità di stimolo emozionale: forte e combattivo, l’olio essenziale piega le nostre ansie, vincendo le insonnie più gravi. Rafforza la concentrazione mentale e psichica. In alcuni casi, trasferisce tutta la sua energia fortificando le azioni

Altri usi: si impiega in profumeria per via della sua nota fresca ed erbacea, in particolar modo nelle composizioni base per la preparazione di saponi ed in profumi speziati. Si utilizza molto anche nell’industria alimentare per l’aromatizzazione di carni e della pizza.

Armonizzazioni con altri oli essenziali: Cedro, Citronella, Lavanda, Pino siberiano, Pino silvestre e Rosmarino.

Precauzioni e controindicazioni: causa l’elevato contenuto di fenoli, può essere tossico ed irritante a livello cutaneo e soprattutto delle mucose. usare con moderazione. Cautela in gravidanza e allattamento.

Curiosità: l’essenza di origano è di antica tradizione terapeutica e culinaria. Le sue proprietà costituiscono anche un rimedio omeopatico. Nella tradizione popolare è utilizzato nei disturbi digestivi e respiratori. Si conoscono formulazioni di empiastri e di unguenti atti a calmare i dolori reumatici ed a riscaldare la muscolatura, oppure utilizzati come disinfettanti di ferite, dato l’elevato contenuto in fenoli. Nella medicina tradizionale cinese si utilizza nella cura della febbre, affezione del tratto gastroenterico e come calmante nel prurito.

Quanto riportato, è tratto da materiale di libera consultazione sul Web. Il Laboratorio d’Erbe Sauro non è responsabile della diffusione di informazioni che si rivelassero non rispondenti a verità o dell’uso improprio dei prodotti menzionati. Pertanto, la letteratura di cui sopra è da intendersi come approfondimento culturale: non sostituisce la diagnosi del medico, che si consiglia di consultare sempre, prima dell'assunzione di qualunque rimedio, soprattutto in presenza di patologie o disturbi contro i quali si stiano assumendo altri farmaci.

Nessuna denominazione INCI per questo prodotto