Attenzione Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. L'utilizzo di questo sito implica la tacita accettazione della nostra Informativa sui Cookie. CHIUDI
Cerca per produttore

Ravensara (Ravensara anisata- Lauracee) - olio Essenziale

16,00
3 articoli
+
Aggiungi alla lista dei desideri
  • Pinterest

Famiglia: Lauracee

Nome botanico:  ravensara aromatica

Parte utilizzata: foglie

Componenti principali: pinene, sabinene, cariofillene.

Associazioni: Eucalipto, Elicriso, Arancio, Mandarino, Lavanda.

Proprietà emozionali: spazza via l’aria stagnante e i pensieri ricorrenti.Utile a chi ha un'errata percezione della realtà, confusione mentale. Stimola l’immaginazione e l’intuizione. Aiuta ad esprimere la personalità individuale ampliando gli schemi. Dal punto di vista fisico, parallelamente, è utile per disturbi della vista.Dona gioia e vitalità a chi non sa più esprimersi ed ha paura delle delusioni. Utile contro ciò che è negativo sia sul piano fisico che su quello sottile.

Caratteristiche: ha notevoli proprietà antivirali ed è considerato un ottimo tonico nervino. Si utilizza nell’influenza (molto potente), per tutti i virus respiratori, nella mononucleosi e nell’insonnia (libera il naso e facilita il sonno). Nel caso di influenza, i risultati migliori si ottengono con l’assunzione interna dell’olio (prescritta da un medico). Può essere utile nell’edema e per stimolare il drenaggio delle tossine. Chakra di riferimento: Attivo sul 6° Chakra

Descrizione:dal profumo fresco e balsamico, l’olio svolge un'azione sostitutiva della camomilla. E' l'olio antivirale, antisettico e antibatterico più potente in natura ed estremamente efficace contro l’Herpes Zoster

Indicazioni: previene le malattie da raffreddamento, apre le vie respiratorie. Nel diffusore disinfetta l'aria, massaggiato sul petto e sulla schiena attenua il broncospasmo. Va diluito in olio vegetale

Curiosità: Il nome Ravensara è una italianizzazione del nome malgascio "Ravintsara".L'uso di questo olio essenziale ha reso possibile a molti concorrenti di una edizione della Parigi-Dakar, colpiti da influenza intestinale dall'inizio della corsa attraverso il deserto, di proseguire la prova fino al termine, senza recidiva.  In Madagascar le foglie di ravensara vengono masticate o usate per fare il tè.

Quanto riportato, è tratto da materiale di libera consultazione sul Web. Il Laboratorio d’Erbe Sauro non è responsabile della diffusione di informazioni che si rivelassero non rispondenti a verità o dell’uso improprio dei prodotti menzionati. Pertanto, la letteratura di cui sopra è da intendersi come approfondimento culturale: non sostituisce la diagnosi del medico, che si consiglia di consultare sempre, prima dell'assunzione di qualunque rimedio, soprattutto in presenza di patologie o disturbi contro i quali si stiano assumendo altri farmaci.

Nessuna denominazione INCI per questo prodotto