Attenzione Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. L'utilizzo di questo sito implica la tacita accettazione della nostra Informativa sui Cookie. CHIUDI
Cerca per produttore

Pleurotus - Pleorotus - Pleurotus Ostreatus - FUNGHI OFFICINALI

antivirale
12.00
7 articoli
+
Aggiungi alla lista dei desideri
  • Pinterest

Nome botanico: Pleurotus Ostreatus Jacq.:Fr - Kummer

Nomi comuni: Agarico ostreato, Gelone, Orecchione.

Nome cinese: PING GU

Etimologia: Genere: dal greco pleurón = di fianco e oûs, otós = orecchio, per la forma del cappello. Specie: dal latino ostrea = ostrica, per la somiglianza del suo cappello al guscio di un'ostrica

Descrizione: E’ un fungo parassita, si trova sui tronchi degli alberi, specialmente latifoglie, in autunno-inverno: carnoso, eccentrico, a forma di conchiglia, è liscio, di colore bruno screziato. Lo si può trovare isolato o più frequentemente a gruppi che formano la tipica cascata con i cappelli posizionati a mensola. Emana odore di farina fresca, il sapore è dolce, più aromatico negli esemplari spontanei piuttosto che in quelli coltivati.

Azioni officinali: Il tipo di azione più importante di questo fungo è il ripristino dell’Omeostasi, per la sinergia del complesso delle sostanze che contiene, senza provocare stress aggiuntivo all’organismo attivando, in modo non specifico, la capacità di autoregolazione. Quindi, si può considerare adattogeno su vari livelli:

Sistema Nervoso,

Sistema Endocrino,

Sistema immunitario,

Psiche.

Utile in caso di 

ipercolesterolemia per le notevoli quantità di lovastatina che contiene. Basta Il 5 % di questo fungo nella dieta giornaliera per diminuire i livelli di colesterolo, (aumentando la frazione LDL), e trigliceridi, e ridurne gli accumuli nel fegato. E’ utile per la sua azione di riduzione delle placche arteriosclerotiche nei vasi sanguigni perché questa “pulizia” riduce i danni coronarici.Il suo uso giornaliero favorisce l’eliminazione degli acidi biliari per la presenza di glucidi e pectina, fibre solubili note per le loro capacità di legare gli acidi biliari ed inoltre la presenza di betaglucani ritarda l’assimilazione degli zuccheri nel sangue, rivelandosi utile quale supporto anche in associazione a terapie convenzionali, nel diabete. Costituisce anche un’efficace prevenzione e una veloce azione pfreventiva nelle neoplasie prostatiche Possiede inoltre una robusta azione antinfiammatoria e inibisce l’aggregazione piastrinica. I ricercatori, in alcuni studi condotti in laboratorio, hanno scoperto due sostanze, che hanno dimostrato interessanti proprietà citotossiche su cellule tumorali : una proteina citolitica chiamata ostreolisina e una lectina dimerica hanno evidenziato attività antitumorale I gruppi trattati con lectina del Pleurotus ostreatus hanno avuto un notevole aumento della sopravvivenza globale, rispetto ai gruppi di confronto non protetti. Inoltre, induce senso di sazietà e, contenendo un numero esiguo di calorie, è utile supporto nelle diete volte alla perdita di peso.

Componenti Beta glucani e glicoproteine, Lovastatina, Ostreolisina, Laccasi, Lectine, Acido palmitico e linoleico, vitamine e Sali minerali

Indicazioni: Ipercolesterolemia, glicemia, diabete, arteriosclerosi, patologie cardiovascolari, tumore prostatico, invecchiamento precoce,  antibatterica, antiinfiammatoria, dieta.

Dosaggio: si consiglia una dose BASE da 300/500 mg di polvere pari alla punta di un cucchiano da caffè per 2 volte al giorno, ai pasti o in concomitanza di essi con acquao secondo indicazione del proprio medico

Cautela: chi fa uso di antiaggreganti piastrinici, lo dovrebbe usare con moderazione e sotto controllo medico, in quanto amplifica l'azione dei farmaci di questo tipo.

Quanto riportato, è tratto da materiale di libera consultazione sul Web. Il Laboratorio d’Erbe Sauro non è responsabile della diffusione di informazioni che si rivelassero non rispondenti a verità o dell’uso improprio dei prodotti menzionati. Pertanto, la letteratura di cui sopra è da intendersi come approfondimento culturale: non sostituisce la diagnosi del medico, che si consiglia di consultare sempre, prima dell'assunzione di qualunque rimedio, soprattutto in presenza di patologie o disturbi contro i quali si stiano assumendo altri farmaci.

Bibliografia: studi del dr. Mario Meluzzi di Livorno

Blog del dott. Ardigò 

 

Nessuna denominazione INCI per questo prodotto