Attenzione Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. L'utilizzo di questo sito implica la tacita accettazione della nostra Informativa sui Cookie. CHIUDI
Cerca per produttore

Fiori di piretro polvere - Crisantemo - Tanacetum cinerariaefolium

INSETTICIDA NATURALE
6.00
4 articoli
+
Aggiungi alla lista dei desideri
  • Pinterest

Il Chrysanthemum cinerariaefolium, (Uso esterno) della famiglia Composite, originario della Dalmazia e coltivato in varie parti del mondo, specialmente in Congo e in Kenya, ha i fiori raccolti in capolini solitari con disco giallo e ligule bianche. Da tali capolini, raccolti appena schiusi, fatti essiccare all'ombra e macinati, si ottiene una polvere giallo-verdognola, detta razzia o piretro, dall'alto potere insetticida per le piretrine, che agiscono sull'apparato respiratorio degli insetti

Malgrado il nome Pyrethrum sia ancora usato nel linguaggio orticolo, e il piretro esista ancora come insetticida, il genere Pyrethrum è ormai scomparso dalla tassonomia e la sua denominazione crea una notevole confusione tra generi affini.

I Greci usavano il termine pýrethron per indicare una pianta e le qualità delle sue radici - l’attuale Anacyclus pyrethrum - considerate un rimedio per la febbre, e dal momento che con la loro acredine provocavano forte salivazione i Latini chiamarono la pianta salivaris.

Anche la specie i cui capolini disseccati sono usati per produrre la popolare polvere insetticida è stata trasferita in un altro genere e si chiama oggi Chrysanthemum cinerariaefolium: spontaneo in Dalmazia, viene oggi coltivato anche in altri Paesi.

Il piretro promosso dalla santa Ildegarda von Bingen è l’Anacyclus pyrethrum De Candolle, o Anthemis pyrethrum, della famiglia Composite, detto anche piretro romano, che in inglese suona come Roman pellitory oppure Mount Atlas daisy, cioè margherita del Monte Atlante, in quanto originario dell’Algeria cui appartiene una porzione del sistema montuoso dell’Atlante, che poi si è diffuso in tutto il bacino del Mediterraneo. Di questo piretro si usano le radici dotate di sapore pungente; come i capolini del piretro di Dalmazia, tali radici sono pure dotate di potere insetticida grazie alle piretrine, che non sono tossiche per l’uomo e per gli animali a sangue caldo. Ma le altre azioni del piretro vero, o piretro romano, sono eupeptica e antinevralgica, tanto da essere in grado di alleviare i dolori dentari.

Ulteriori info QUI

Quanto riportato, è tratto da materiale di libera consultazione sul Web. Il Laboratorio d’Erbe Sauro non è responsabile della diffusione di informazioni che si rivelassero non rispondenti a verità o dell’uso improprio dei prodotti menzionati. Pertanto, la letteratura di cui sopra è da intendersi come approfondimento culturale: non sostituisce la diagnosi del medico, che si consiglia di consultare sempre, prima dell'assunzione di qualunque rimedio, soprattutto in presenza di patologie o disturbi contro i quali si stiano assumendo altri farmaci.

Nessuna denominazione INCI per questo prodotto