Attenzione Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. L'utilizzo di questo sito implica la tacita accettazione della nostra Informativa sui Cookie. CHIUDI
Cerca per produttore
Risparmia 17%

Scutellaria Scutellaria lateriflora pianta

Possiede attività neuroprotettiva, sedativa e rilassante
Prezzo: 12.00
10.00
Risparmio : € 2.00 (17%)
Punti: 500 punti
6 articoli
+
Aggiungi alla lista dei desideri
  • Pinterest

La Scutellaria lateriflora, comunemente nota come "skullcap" a fioritura laterale, è un'erba perenne resistente della famiglia delle Lamiaceae, originaria del Nord America

In uno studio botanico sono state confrontate 3 specie di Scutellaria (il genere scutellaria ha più di 350 specie): la baicalensis, la lateriflora e la racemosa. Le analisi fitochimiche hanno rivelato e quantificato la baicalina, la baicaleina e la scutellarina presenti nelle tre specie e mostrato che non esistono differenze significative. 

La radice di scutellaria è ricca di flavonoidi, cumarine, terpeni

Utile in caso di 

  1. Allergie e infezioni delle vie respiratorie: rilassa la muscolatura bronchiale e i suoi flavonoidi svolgono un’azione antinfiammatoria 
  2. Prevenzione di attacchi cardiaci: due studi condotti su animali, in Giappone, hanno dimostrato che i principi attivi contenuti nella scutellaria, sono in grado di aumentare il cosiddetto colesterolo buono (HDL) diminuendo l’incidenza del fattore colesterolo sulle problematiche cardiache.
  3. E’ neuroprotettiva: in vitro, è stata dimostrata la capacità di migliorare l’apprendimento 
  4. Antinfiammatoria
  5. Vantaggiosa per l’intestino: sembra che favorisca il ripristino degli epiteli intestinali danneggiati.
  6. Alla scutellaria sono attribuite proprietà sedative e rilassanti: questo la rende utile negli stati ansiosi e nell’insonnia. Alcune specie di Scutellaria, tra cui la baicalensis e la lateriflora, hanno dimostrato attività ansiolitica sia negli animali che negli esseri umani, grazie a componenti come la baicalina, wogonin, apigenina e scutellarina. 

Nativi americani utilizzavano la Scutellaria Lateriflora  per trattare le infiammazioni gastrointestinali e quelle dell’apparato respiratorio. A tutt’oggi è in uso nella medicina popolare.

Ulteriori info qui

Quanto riportato, è tratto da materiale di libera consultazione sul Web. Il Laboratorio d’Erbe Sauro non è responsabile della diffusione di informazioni che si rivelassero non rispondenti a verità o dell’uso improprio dei prodotti menzionati. Pertanto, la letteratura di cui sopra è da intendersi come approfondimento culturale: non sostituisce la diagnosi del medico, che si consiglia di consultare sempre, prima dell'assunzione di qualunque rimedio, soprattutto in presenza di patologie o disturbi contro i quali si stiano assumendo altri farmaci.

Nessuna denominazione INCI per questo prodotto